skip to Main Content
Incontro Tra San Carlo Borromeo E San Filippo Neri

Incontro tra San Carlo Borromeo e San Filippo Neri di Luca Giordano. Il restauro

Eseguito l’intervento di manutenzione straordinaria della tela dell’artista Incontro tra San Carlo Borromeo e San Filippo Neri in occasione della filologica e spettacolare mostra Luca Giordano. Dalla Natura alla Pittura (8 ottobre 2020 – 10 gennaio 2021) a cura di Stefano Causa e Patrizia Piscitello.

 

 

 

Luca Giordano

(Napoli, 1634 – 1705)

Incontro tra San Carlo Borromeo e San Filippo Neri

olio su tela, cm 286 x 198

Firmato e datato: Jordanus  F. 1704

Napoli, Biblioteca e Complesso Monumentale dei Girolamini

 

 

Restauro

Sabrina Peluso e Ilaria Improta

Direzione Angela Cerasuolo

(Museo e Real Bosco di Capodimonte)

 

Alta sorveglianza

Polo museale della Campania

 

 

 

 

L’Incontro tra San Carlo Borromeo e San Filippo Neri fu commissionato all’anziano Giordano nel 1703 dai padri dell’Oratorio dei Girolamini, convinti che per l’avvenire non ci sarebbe stato “in Napoli pennello simile a quello del S.r Don Luca”.

È il capolavoro dell’attività estrema del maestro.

Il dipinto già sottoposto ad un precedente intervento di restauro nel 1979 in occasione della grande mostra ‘Civiltà del Settecento’, si presentava in un buono stato di conservazione, foderato con soddisfacenti condizioni di tensionamento.

Il telaio, non originale, era ben conservato e funzionante.

 

Ricoperta da uno strato di particellato incoerente su tutta la superficie, l’opera presentava inoltre abrasioni ed opacizzazioni diffuse della vernice di moderata estensione e numerosi ritocchi pittorici in parte alterati.

 

 

Data la natura conservativa dell’intervento non si è optato per la rimozione degli strati filmogeni presenti e si è quindi deciso di effettuare una pulitura superficiale con i metodi acquosi.

La prima operazione è stata la spolveratura della superficie dipinta con un pennello a setole morbide per eliminare i depositi incoerenti che inevitabilmente col tempo si erano depositati sulla superficie e che possono avere costituito un fattore di degrado per la pellicola pittorica.

Dopo opportuni test preliminari, la pulitura superficiale è stata eseguita con una miscela di Citrato a pH 7 in forma libera mediante l’utilizzo di una spugna cosmetica allo scopo di rimuovere il solo strato di polvere e depositi coerenti senza intaccare la vernice.

 

 

È stata eseguita una verniciatura interinale (con resina Laropal A 81) che permettesse una più chiara lettura del film pittorico e si è quindi proceduto alla correzione delle integrazioni pittoriche alterate tramite colori per restauro Gamblin.

Infine è stata effettuata la protezione finale tramite la stessa vernice applicata a spruzzo.

 

Il listello che contornava il dipinto, modanato e dorato, è stato spolverato, protetto con vernice e revisionato con pigmenti micacei.

 

 

Restauro

Sabrina Peluso e Ilaria Improta

Direzione Angela Cerasuolo

(Museo e Real Bosco di Capodimonte)

 

Alta sorveglianza

Polo museale della Campania

 

Scopri la mostra Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura nella pagina dedicata.

 

Segui gli aggiornamenti sui nostri canali social

 

 

Back To Top